OBAMA ATTACCA LA CINA: “DANNEGGIA I LAVORATORI AMERICANI”

on set 17, 12 • by • with Commenti disabilitati su OBAMA ATTACCA LA CINA: “DANNEGGIA I LAVORATORI AMERICANI”

In un momento in cui l’America ha ben altre gatte da pelare, il presidente Obama passa all’ambito economico e trova occasione per attaccare un paese, la Cina, verso il quale l’America è debitrice da molto tempo, come è noto. Questa volta però Obama ha criticato la Cina per ragioni economiche collegate...
Pin It

Home » Esteri, Politica, Senza categoria, Testata » OBAMA ATTACCA LA CINA: “DANNEGGIA I LAVORATORI AMERICANI”

In un momento in cui l’America ha ben altre gatte da pelare, il presidente Obama passa all’ambito economico e trova occasione per attaccare un paese, la Cina, verso il quale l’America è debitrice da molto tempo, come è noto. Questa volta però Obama ha criticato la Cina per ragioni economiche collegate strettamente al ricorso dell’amministrazione Usa alla WTO contro proprio Pechino.

A quanto pare con l’accusa di aver garantito ben un miliardo di sussidi all’industria dell’auto, e con il rappresentante Usa per il Commercio Ron Kirk ha poi rincarato la dose dicendo che è giusto che venga mantenuto un campo equo in cui le industrie manifatturiere di entrambi i paesi (Cina e Usa) vengano rappresentate egualmente e che possano egualmente competere.

Sempre Ron Kirk ha poi sottolineato che è importante che i loro partner commerciali si ricordino che l’America è pronta a sostenere ogni singolo posto di lavoro in questo settore. Specifica frecciatina sempre alla controversia WTO tra Cina e Usa per quanto riguarda le dispute anti-dumping imposte dai cinesi sulle auto americane.

L’amministrazione Obama già dal mese di luglio aveva ritenuto ingiuste queste misure, e adesso si prevede che continui a dar sempre più battaglia.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like