Sylvie

BASKET. NAPOLI CADE A VEROLI MA C’E’ L’ATTENUANTE BLACK

on ott 14, 13 • by • with Commenti disabilitati su BASKET. NAPOLI CADE A VEROLI MA C’E’ L’ATTENUANTE BLACK

Prima sconfitta stagionale (siamo solo alla seconda giornata di campionato) per L’Azzurro Napoli Basket, da questa gara targato Expert. Gli azzurri dopo la prova con luci ed ombre settimana scorsa in quel di Napoli contro Forlì (vinta sulla sirena grazie ad un canestro di Tim Black) fanno un passo indietro...
Pin It

Home » Altri Sport, Sport » BASKET. NAPOLI CADE A VEROLI MA C’E’ L’ATTENUANTE BLACK

Prima sconfitta stagionale (siamo solo alla seconda giornata di campionato) per L’Azzurro Napoli Basket, da questa gara targato Expert. Gli azzurri dopo la prova con luci ed ombre settimana scorsa in quel di Napoli contro Forlì (vinta sulla sirena grazie ad un canestro di Tim Black) fanno un passo indietro sotto l’aspetto dell’intensità di gioco cedendo i due punti ai ciociari che, salgono a quota quattro stabilendosi nelle parti nobili della classifica.

LA GARA. Match che vive sul sottolissimo filo dell’equilibrio, specie nel primo quarto dove si segna a fatica da ambo le parti, e che non riesce a salire in termini di spettacolarità e agonismo. I falli a ripetizione combinati a Weaver, prova insufficiente per la stella azzurra, e la scarsa vena della bocca di fuoco Ceron che solo sette giorni prima avevano acceso il Palabarbuto, sono solo due delle tante attenuanti di cui parlerà poi a fine gara ed in conferenza stampa il coach azzurro Demis Cavina.

LE ATTENUANTI. Tim Black su tutti. L’eroe della gara contro Forlì non si è allenato tutta la settimana col gruppo svolgendo solo lavoro differenziato che non gli ha consentito di scendere in campo e offrire il solito contributo alla causa azzurra. Solo qualche minuto per lui senza peraltro incidere minimamente sul match ma c’è di più. Cavina in conferenza stampa post-match “scagiona” anche l’americano Weaver reo, secondo alcuni cronisti, di aver clamorosamente mancato d’intensità e coraggio. Ecco quanto dichiarato dal coach partenopeo sull’ala dell’Expert:” Non dovrei e vorrei dirlo perchè non mi piace cercare alibi, ma anche Kyle Weaver non ha giocato con grande serenità. Nella giornata di ieri ha vissuto una questione personale che lo ha, ovviamente, distratto. Tutti i giocatori, quando si alza la palla a due, giocano dimenticando tutto il resto che viene fuori dal campo. Nel suo caso, credo abbia avuto un suo peso quanto accadutogli.

I TIFOSI. Di positivo, che non può essere per forza di cose il risultato, c’è il calore azzurro tornato a battere in un palazzetto che non sia quello di Napoli. Aiutati certamente dall’iniziativa ciociara (ingresso gratuito) ma capaci di sostenere la squadra fino all’ultimo secondo della gara, risultando, ricordando anche i fasti di un tempo, a tratti emozionanti per attaccamento e passione.

Domenica 20 Ottobre ore 18.00 al Palabarbuto si giocherà contro Imola per cancellare questa sconfitta e regalare un sorriso alla splendida tifoseria azzurra.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like