DE LA FA IL REGALO AI TIFOSI: “INVESTIREMO SOLDI A GENNAIO E GIUGNO. SCUGNIZZERIA? CI SONO 5 CAMPIONI”

on dic 24, 12 • by • with Commenti disabilitati su DE LA FA IL REGALO AI TIFOSI: “INVESTIREMO SOLDI A GENNAIO E GIUGNO. SCUGNIZZERIA? CI SONO 5 CAMPIONI”

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Marte Sport Live su Radio Marte. Ecco quanto evidenziato da Tuttonapoli.net. Ha tenuto a fare gli auguri a tutti i difetti toccando temi delicati come la politica ed il mercato. Prole al miele per la nostra splendida città. Gli auguri e la...
Pin It

Home » Calcio, Sport » DE LA FA IL REGALO AI TIFOSI: “INVESTIREMO SOLDI A GENNAIO E GIUGNO. SCUGNIZZERIA? CI SONO 5 CAMPIONI”

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Marte Sport Live su Radio Marte. Ecco quanto evidenziato da Tuttonapoli.net. Ha tenuto a fare gli auguri a tutti i difetti toccando temi delicati come la politica ed il mercato. Prole al miele per la nostra splendida città.

Gli auguri e la politica 2013
“Cari napoletani, l’augurio è quello di trovare una grandissima serenità a qualunque livello. Abbiamo un anno che sarà ricco di novità politica quindi innanzitutto dobbiamo imparare ad andare tutti a votare. Tutti alle urne per dimostrare che non siamo degli autolesionisti, per dimostrare che possiamo far cambiare le cose. Dobbiamo vivere con maggiore impegno la nostra vita politica perché se lo avessimo fatto in passato non ci troveremmo in questa situazione. Il secondo pensiero va ai tifosi. Per me è estremamente importante il loro sostegno e la loro fiducia. Si devono fidare perché il tempo è galantuomo. Ci vuole la costanza, la coscienza che non si può avere tutto e subito. Non è pazienza, è coscienza. Il mio pensiero va a tutte le persone disagiate, dobbiamo allungare una mano a chi soffre”.

Gli obiettivi
” Il Napoli è secondo, sul campo valgono i punti che sono stati realmente conquistati quindi sono 36. 8 in più dello scorso anno. Obiettivo? Non è vincere lo scudetto, quello verrà col tempo. L’obiettivo è essere una delle più grandi società in Europa. Ricordo i tempi di Maradona quando il Napoli dominava in Italia ma non in Europa e non c’è ragione per rimanere ai margini del calcio europeo e mondiale perché Napoli non è inferiore politicamente, calcisticamente e soprattutto culturalmente ad una Liverpool, ad una Manchester. Siamo virtuosi come ci dimostrano gli articoli sui giornali tedeschi, siamo sulla buona strada visto che in 8 anni siamo passati dalla Serie C alla Champions, ai vertici del calcio italiano. Per questo ringrazio Mazzarri, i calciatori, tutti quelli che hanno lavorato in passato con noi ma devo ringraziare soprattutto i tifosi perché grazie a loro faremo una lunga e gloriosa strada. Boban dice che siamo i favoriti per il secondo posto? Ringrazio Boban per le belle parole. Anche quando si perde il cammino della retta via. Abbiamo una grande squadra con uno dei migliori allenatori del mondo e possiamo raggiungere qualsiasi risultato”.

Il Mercato
“Ci saranno degli investimenti a Gennaio, ci saranno dei grandissimi investimenti in estate comunque. Nel mercato di riparazione interverremo in maniera decisa e in maniera ancora più decisa a giugno. Costi? Già avendo trattenuto Cavani, perché il 20 giugno ho avuto un’offerta da 55 milioni, è come se ne avessi spesi 55 ma se sono qui è perché io credo in questo progetto. Sono tornato in Italia, a Napoli, perché per me l’Italia è Napoli, Napoli è la cosa che più mi convince dell’Italia”.

Il Matador Cavani
“È un guerriero. I tifosi non lo hanno ancora catturato dalla loro parte, nella sua serietà vedono una certa lontananza, un’incapacità di raggiungimento ma proprio per questo è forte! Lui è il simbolo di una riscossa della Napoletanità, di tutti coloro che hanno bisogno di un simbolo di riscossa”.

La penalizzazione
“Questa storia della giustizia sportiva è di un’iniquità incredibile. Sembra fatta a posta per mettere il guinzaglio, bisogna correre ai ripari perché se uno continua a fare lo gnorri viene il dubbio che qualcosa non debba funzionare perché ne devono funzionare delle altre”.

Antonio Conte
“Conte vive in maniera totalizzante la propria esperienza, è un uomo vero che indossa al meglio i colori del proprio club. Ringrazio il tecnico per la sua vicinanza”.

La Scugnizzeria
“Sono felicissimo del titolo di campione d’inverno. Non sapete quanto mi rende felice questa cosa perché abbiamo già 5 campioncini pronti in casa. Devo ringraziare Saurini, Santoro, Bigon e tutti quelli che hanno ricostruito questo progetto. Faccio i migliori auguri a Lorenzo Insigne che si sposerà la prossima settimana”.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like