Gianluca Di Marzio: “Immobile al Napoli? Fantascienza, difficile arrivare a Calaiò e Kozak. Vi svelo il Vice Cavani…”

on nov 21, 12 • by • with Commenti disabilitati su Gianluca Di Marzio: “Immobile al Napoli? Fantascienza, difficile arrivare a Calaiò e Kozak. Vi svelo il Vice Cavani…”

Gianluca Di Marzio, giornalista dell’emittente Sky ed esperto di calciomercato, è intervenuto a Marte Sport Live: “Di Matteo? Aspettarmi un esonero così immediato no, sapevo che i rapporti con Abramovich non erano idilliaci ma Villas-Boas era stato difeso a spada tratta dal presidente e Di Matteo ha svolto...
Pin It

Home » Calcio, Sport » Gianluca Di Marzio: “Immobile al Napoli? Fantascienza, difficile arrivare a Calaiò e Kozak. Vi svelo il Vice Cavani…”

Gianluca Di Marzio, giornalista dell’emittente Sky ed esperto di calciomercato, è intervenuto a Marte Sport Live: “Di Matteo? Aspettarmi un esonero così immediato no, sapevo che i rapporti con Abramovich non erano idilliaci ma Villas-Boas era stato difeso a spada tratta dal presidente e Di Matteo ha svolto il suo lavoro in maniera sempre dignitosa: il crollo di ieri ha decretato l’eliminazione del Chelsea, ma non penso che meritasse questo trattamento dopo il lavoro dell’anno scorso; forse Abramovich non lo ha mai voluto, e Di Matteo forse ha sbagliato a restare anche quest’anno; anche noi quest’estate abbiamo pensato che Mazzarri di più non poteva dare, però sebbene gli ultimi risultati non siano eccezionali, e forse doveva trovare stimoli altrove, il Napoli è comunque alle spalle della Juve, è in piena corsa in Europe League: se avrà gli stimoli a fine stagione, Mazzarri deciderà se andare avanti o no insieme alla società”.

Sulla sfida tra AIK Solna e Napoli: “L’avversario è sicuramente meno pericoloso rispetto al PSV e al Dnipro, che hanno un altro pedigree, e credo che Cavani con qualche altro titolare possano bastare per fare meglio delle ultime trasferte che sono da dimenticare, e anche per i tifosi napoletani che fanno viaggi lunghi per seguire la loro squadra del cuore: ci vuole un approccio diverso, e spero che domani sera ci sarà qualcosa di bello”.

Sul finire dell’intervento Di Marzio ha regalato, ai radioascoltatori “Marziani”, la tradizionale e tipica raffica di calciomercato: “Credo che serva un attaccante, soprattutto, per far rifiatare Cavani: un attaccante con determinate caratteristiche, una prima punta, che non è Vargas, che farlo giocare come terminale offensivo è stato un buco nell’acqua; forse si cederà Donadel, e si acquisterà un centrocampista giovane perché è impossibile trovare qualcuno, cedibile, che possa far ruotare Behrami, Inler o Dzemaili, mentre in difesa ci sono i giocatori, ci sono le alternative, resta da vedere Mazzarri quanto ha fiducia in loro; Immobile è in comproprietà tra Genoa e Juventus, e nel caso in cui i primi decidessero di cedere la propria metà, cosa improbabile, dovrebbero avere l’ok da parte della Juve: è un’operazione abbastanza fantascientifica, a prescindere dal probabile gradimento verso il giocatore da parte di alcuni club; a Kozak hanno pensato molti club, già quest’estate, ma la Lazio ha sempre avuto una considerazione alta verso l’attaccante nonostante non lo faccia giocare molto: ,ha caratteristiche diverse da Cavani, è un centravanti boa, alla Sosa, però non penso che la Lazio possa cederlo al Napoli, laddove andrebbe a fare la riserva di Cavani: a questo punto se lo tiene la Lazio che fa la riserva di Klose; da quel che ho capito, il Siena non è intenzionato a cedere Calaiò: a prescindere dall’interessamento del Napoli, che potrebbe anche esserci, è difficile che possano privarsi di un giocatore importante; anche a me piacerebbe Pinilla: lo conosco, è un bravo ragazzo, simpatico, è un giocatore che non molla mai e nonostante giochi poco ha un buon rapporto con Pulga e Lopez e anche con la società, e se il Napoli volesse provarci, probabile che ci sarà un po’ di resistenza; non credo che il Ogbonna è il giocatore che potrebbe stabilirsi benissimo a Napoli, che guadagna ancora poco, che gioca già in nazionale: lui diventerà uno dei migliori difensori italiani; è presto per parlare già di valzer di panchine: questa comunque potrebbe essere l’ultima stagione di Mazzarri ma semplicemente per una questione di scadenza di contratto ma è davvero difficile pensare già ad un sostituto, forse proprio Di Matteo; Castillo è stato proposto al Napoli, è un buon giocatore ed i suoi agenti ne hanno parlato con Micheli, però non c’è nessuna trattativa già cominciata; Bigon ha sbagliato a non mandare a giocare altrove Vargas e Donadel perché tenuti fermi da un anno e più: questi sono errori, ma forse è Mazzarri che li voleva ancora in rosa; Behrami è stato un acquisto indovinato, Maggio e Zuniga sono giocatori fondamentali, un’alternativa a Pandev e Insigne è impossibile da trovare, forse mancava solo un difensore, ma per me merita la sufficenza”.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like