LA FUTSAL CAIVANESE CROLLA CONTRO IL CUS CASERTA, BISOGNA RIPARTIRE

on dic 16, 12 • by • with Commenti disabilitati su LA FUTSAL CAIVANESE CROLLA CONTRO IL CUS CASERTA, BISOGNA RIPARTIRE

Brutto stop per la Real Caivanese Futsal nel big match di giornata contro il Cus Caserta. Il risultato finale di 8-3, la dice tutta sulla differenza vista in campo; locali sempre in palla, ospiti a tratti disattenti e sempre puniti nelle occasioni chiave. Nella Caivanese c’è il debutto tra i pali dell’under...
Pin It

Home » Calcio, Sport » LA FUTSAL CAIVANESE CROLLA CONTRO IL CUS CASERTA, BISOGNA RIPARTIRE

Brutto stop per la Real Caivanese Futsal nel big match di giornata contro il Cus Caserta. Il risultato finale di 8-3, la dice tutta sulla differenza vista in campo; locali sempre in palla, ospiti a tratti disattenti e sempre puniti nelle occasioni chiave. Nella Caivanese c’è il debutto tra i pali dell’under Scarpati, la cui prova è stata soprattutto nella ripresa confortante vista la giovane età e gli ottimi interventi, e di Francesco Paolillo, ex Futsal Afragola, ancora in ritardo di preparazione ma già sulla buona strada; due elementi che daranno senza dubbio una grossa mano al duo Gara-Palumbo. Inizio partita in cui il Cus, complice le ridottissime dimensioni del campo di gioco e la maggiore freschezza atletica, impone il suo pressing asfissiante a tutto campo senza però mai impensierire il bravo Scarpati. La Caivanese non si lascia intimidire e ribatte colpo su colpo trovando due buone occasioni con Antonucci e con Somaripa che lanciato a rete viene falciato da un avversario al limite dell’area. Il goal del vantaggio dei locali nasce da uno svarione della Caivanese; Antonucci su azione di ripartenza incespica sull’erba resa pesante dalla pioggia dando ai locali la possibilità di contro ripartenza per l’1-0 di Palumbo. Dopo il vantaggio Cus la partita riprende seguendo il copione dei primi minuti senza che nessuna delle due squadre impensierisca i portieri avversi. La differenza in campo la fa allora la concentrazione; un altro errore, stavolta di Bernardo A., permette a Della Corte di presentarsi a tu per tu con il bravo Scarpati per il goal del 2-0. Le disattenzioni però, purtroppo, non caratterizzano solo la prestazione degli ospiti; inspiegabilmente l’arbitro, non proprio nella sua miglior giornata, commette un grave errore tecnico assegnando il quinto fallo ai caivanesi (era il quarto); il Cus ha così l’opportunità di presentarsi due volte al tiro libero con Della Corte che realizza in entrambe le circostanze per il 4-0 con cui si chiude la prima frazione. Risultato forse pesante nelle proporzioni ma che premia la maggiore attenzione e cinicità del Cus. La ripresa sembra aprirsi molto diversamente; nemmeno un giro pieno di lancette e Somaripa accorcia le distanze. La Caivanese continua ad assediare la porta locale ma non riesce a sfondare; è allora ancora Della Corte a trovare il goal del 5-1 che chiude virtualmente il match. I caivanesi si disuniscono prestando il fianco agli attacchi locali che riescono a portarsi sul 7-1 con Della Corte e Duranti. Un doppio sussulto di Bevilacqua sembra rendere il finale meno amaro ma è l’onnipresente Della Corte a scrivere la parola fine sul match per il definitivo 8-3. La classifica dice a questo punto che la Caivanese è la terza forza del campionato; il Parete viene fermato dalla pioggia (dovrà recuperare il suo match sul campo del Real Nise), il Cus guadagna la vetta parziale con i tre punti conquistati, il Le Due Torri Maddaloni incombe ad una lunghezza al quarto posto. Una sconfitta che senza dubbio brucia, ma il campionato è ancora lungo e la strada verso la promozione è ricca di insidie per tutti. Sarà una gara di nervi oltre che di tecnica e ci sarà da rimboccarsi le maniche; c’è tutto il tempo per riprendere la rotta finora intrapresa. Prossimo turno casalingo contro lo Junior Domitia; la giusta occasione per ritrovare le motivazioni necessarie e per cercare il riscatto

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like