MAREK HAMSIK: “A NAPOLI SONO FELICE. NON SIAMO INFERIORI AD INTER E JUVENTUS”.

on dic 13, 12 • by • with Commenti disabilitati su MAREK HAMSIK: “A NAPOLI SONO FELICE. NON SIAMO INFERIORI AD INTER E JUVENTUS”.

Marek Hamsik è diventato il simbolo del Napoli. Il centrocampista offensivo azzurro quest’anno sta disputando una grandissima stagione su livelli mai raggiunti prima. Lo slovacco ha un amore viscerale verso Napoli ed il Napoli. Il Punk azzurro ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano slovacco Pravda,...
Pin It

Home » Calcio, Sport » MAREK HAMSIK: “A NAPOLI SONO FELICE. NON SIAMO INFERIORI AD INTER E JUVENTUS”.

Marek Hamsik è diventato il simbolo del Napoli. Il centrocampista offensivo azzurro quest’anno sta disputando una grandissima stagione su livelli mai raggiunti prima. Lo slovacco ha un amore viscerale verso Napoli ed il Napoli. Il Punk azzurro ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano slovacco Pravda, riportata oggi dal Corriere dello Sport. Ecco quanto evidenziato da DUBITO.it: “Non penso a cambiare squadra: qui sto bene. Sono felice e soddisfatto. Non mi occupo di certe situazioni: ascolto e leggo anche io, sì, ma non ne so nulla. Tra l’altro, ho un contratto con il Napoli di cinque anni e sono assolutamente soddisfatto e completamente felice: la società e la squadra stanno crescendo sempre più, giochiamo bene e non vedo alcuna ragione di considerare l’ipotesi di un cambiamento. Cosa mi manca? La neve. Sto facendo costruire un cottage, una casetta in montagna a Donovaly: non è ancora finita, ma non vedo l’ora di trascorrerci qualche giorno. Voglio che i miei figli conoscano anche il freddo e la neve: il 23 dicembre tornerò in Slovacchia per le vacanze di Natale, di sicuro faremo un salto da quelle parti”

CORSA SCUDETTO ED OBIETTIVI – “Vedremo in primavera come sarà la classifica: la Juve è sicuramente la squadra più forte e anche la favorita, però noi vogliamo restare ai vertici quanto più possibile e puntare al massimo. La nostra forza è di avere una macchina rodata, sono più di tre anni che lavoriamo con Mazzarri. Tra l’altro, non credo che siamo più deboli dell’Inter, una squadra che lotta regolarmente per lo scudetto. Chi ha visto la partita ha confermato che non siamo inferiori, però l’Inter è stata brava a colpire e poi gestire. E’ stata una partita speciale per me, però i rapporti familiari non hanno inciso assolutamente”.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like