forum

I ragazzi del Forum raccolgono centinaia di pneumatici usati lasciati ai bordi delle strade

on mag 10, 14 • by • with Commenti disabilitati su I ragazzi del Forum raccolgono centinaia di pneumatici usati lasciati ai bordi delle strade

(ARTICOLO DI MARIA MENNILLO) Il Forum Giovani con la collaborazione del Comune di Caivano ed in particolare del V settore, nella figura di Vito Coppola, e dell’ufficio ambiente con Marco Lanzetta, insieme alle diverse associazioni presenti sul territorio. Un’infanzia da vivere, TalitàKum Bad Boys, Società...
Pin It

Home » News, Testata » I ragazzi del Forum raccolgono centinaia di pneumatici usati lasciati ai bordi delle strade

(ARTICOLO DI MARIA MENNILLO) Il Forum Giovani con la collaborazione del Comune di Caivano ed in particolare del V settore, nella figura di Vito Coppola, e dell’ufficio ambiente con Marco Lanzetta, insieme alle diverse associazioni presenti sul territorio. Un’infanzia da vivere, TalitàKum Bad Boys, Società Cooperativa sociale Luoghi del presente e la ditta Alba Paciello), hanno dato il via ad un progetto dalla portata nazionale. Il primo appuntamento tenutosi il 12 aprile ha avuto un notevole successo.  La raccolta di un centinaio di pneumatici usati ha creato un imponente impatto di sensibilizzazione verso i giovani ed i saggi del paese perché insieme si possa togliere l’etichetta di Terra dei Fuochi.
I prossimi appuntamenti sono previsti per sabato 10 Maggio ore 9.30 a Sant’Arcangelo ed il 24 Maggio, stessa ora, nella frazione di Pascarola. I rifiuti verranno portati all’isola ecologica di Caivano e poi ritirati dalla ditta “Ecopneus”, azienda del Ministero dell’Ambiente. La giornata del 10 Maggio, inoltre, rientrerà nel programma del 1° European  Clean Up Day, organizzato dalla Commissione Europea in accordo con i Ministeri dell’ambiente dei 28 stati, “Let’s clean up Caivano”. Armati di tute e mascherine, i volontari si imbattono alla ricerca di pneumatici
chiedendo l’aiuto del cittadino a partecipare e segnalare laddove avvistasse simili abusi sulle nostre terre, inviando una mail all’indirizzo forumgiovanicaivano@outlook.com oppure iscrivendosi sul sito www.forumgiovanicaivano.it.
La battaglia che stanno combattendo non deve solo essere di chi ha malati terminali nelle proprie case, ma di ogni angolo cittadino. La certezza che anche per Caivano c’è speranza è data da questi volontari che lottano e che vogliono ribaltare le cose.  Antonio Marino, uno dei volontari, subito dopo la raccolta, scrive così sul forum Giovani “Questa è un’opera Rock. Questo è quello in cui credo, da sempre. Il potere di cambiare le cose, di ribaltarle, di
reinventarle in nome della comunità, in nome di me stesso. Non so cosa ho potuto respirare stamattina, l’allergia mi ha raggiunto, invaso e sorpassato. Sono tornato a casa con le pupille immerse nel rosso, come diamanti a galla sul magma. Ma non mi importa. Ho ventisette anni e devo farlo. C’è bisogno anche di me. Grazie al Forum Giovani di
Caivano.

tratto da Caivano Press del 10/05/2014

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like