large

Lettera a una donna, una qualsiasi.

on dic 2, 13 • by • with Commenti disabilitati su Lettera a una donna, una qualsiasi.

Cara  donna, chiunque e dovunque tu sia, sappi che non è colpa tua. Guardati allo specchio, questa mattina o a mezzogiorno, e ripeti al tuo riflesso che non è colpa tua. Ripetitelo una, due, dieci volte… cento, se necessario. Ripetiti che non è colpa tua. Non è colpa tua se il tuo uomo non ti [&hellip...
Pin It

Home » Diario di un'aspirante bionda, Testata » Lettera a una donna, una qualsiasi.

Cara  donna,
chiunque e dovunque tu sia, sappi che non è colpa tua. Guardati allo specchio, questa mattina o a mezzogiorno, e ripeti al tuo riflesso che non è colpa tua. Ripetitelo una, due, dieci volte… cento, se necessario. Ripetiti che non è colpa tua. Non è colpa tua se il tuo uomo non ti ama più, non lo è se tutti i ragazzi ti vedono solo come un oggetto. Non è colpa tua se l’amore non esiste o se il tuo principe azzurro fatica a trovare il tuo indirizzo, se tuo marito ha iniziato a picchiarti o se tuo figlio ti manca di rispetto. Tu non sei peggiore delle altre donne, tu non hai fatto niente di male. Ripetilo, donna, ripeti che non è colpa tua.
Non è colpa tua se i soldi sono troppo pochi per arrivare a fine mese o per dormire serenamente ogni sera, non lo è se il mondo è più forte e più cattivo delle tue ambizioni. Non è colpa tua, donna, se Babbo Natale dimenticherà di rispondere alla tua lettera e se Dio fingerà di non ascoltare la tua preghiera: non è colpa tua se il tuo miracolo s’è perso per strada. Tu sei come tutte le altre, anche a te spetterà un po’ di fortuna. Ripetilo, donna, ripeti che non è colpa tua, come fosse un mantra, il tuo nuovo mantra da ripetere ogni giorno.
Non è colpa tua se hai subito una violenza, non osare vergognartene. Non è colpa tua se le calorie del cioccolato sono così tante e non fartene una colpa se ne hai proprio tanta voglia. Non è colpa tua se il tuo seno è troppo piccolo, o se la tua vita è troppo breve, o se i tuoi fianchi sono troppo larghi, o se il tuo cuore è troppo fragile, o se la tua musica è troppo alta, o se la tua voce è troppo vera, o se il tuo portafogli è troppo vuoto, o se il tuo curriculum è pieno di bugie e carente di esperienza.

Non è colpa tua se c’è crisi e i posti di lavoro sono così pochi, non è colpa tua se alzarsi dal letto in un Paese allo sbaraglio è così difficile. Non è colpa tua per le tasse, non è colpa tua per le occhiate della gente, non lo è per quella minigonna, non lo è per i tuoi capelli rosa, non lo è per la colazione a mezzogiorno, non lo è per i pregiudizi negli occhi di chi ti guarda. Ripetiti che non è colpa tua, cara donna, perché forse di tanto in tanto lo è davvero… ma tu hai bisogno di sentirti innocente, perché è giusto, è giusto che sia così.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like