cervantes

Miguel Zugaza Miranda e Francisco Calvo Serraller presentano al Cervantes di Roma le opere di Menchu Gal

on nov 16, 15 • by • with Commenti disabilitati su Miguel Zugaza Miranda e Francisco Calvo Serraller presentano al Cervantes di Roma le opere di Menchu Gal

In occasione della prima mostra italiana di Menchu Gal a Roma, mercoledì 18 novembre alle ore 18 all’Istituto Cervantes di Roma presenta un incontro-evento dedicata alla figura della grande pittrice basca (1919-2008), prima donna spagnola insignita del Premio Nazionale di Pittura nel 1959, dal titolo “Il colore...
Pin It

Home » Cultura, Generale, News, Testata » Miguel Zugaza Miranda e Francisco Calvo Serraller presentano al Cervantes di Roma le opere di Menchu Gal

In occasione della prima mostra italiana di Menchu Gal a Roma, mercoledì 18 novembre alle ore 18 all’Istituto Cervantes di Roma presenta un incontro-evento dedicata alla figura della grande pittrice basca (1919-2008), prima donna spagnola insignita del Premio Nazionale di Pittura nel 1959, dal titolo “Il colore nel Cubismo”. L’evento, organizzato in collaborazione con il centro di documentazione Fundación Menchu Gal vedrà la partecipazione straordinaria di Miguel Zugaza Miranda, direttore del Museo del Prado di Madrid e Francisco Calvo Serraller, docente di Storia dell’Arte all’Università Complutense di Madrid ed ex direttore del Museo del Prado. L’incontro, moderato da José Juan González de Txabarri, segretario della Fundación Menchu Gal, verrà introdotto dal direttore della sede romana del Cervantes, Sergi Rodríguez López-Ros. Durante l’incontro, che avrà anche una traduzione in italiano, sarà possibile ammirare gratuitamente le 46 opere dell’artista basca esposte alla Sala Dalí dell’Istituto Cervantes in piazza Navona, 91 fino al prossimo 21 novembre.

Originaria di Irun, Menchu Gal è cresciuta e si è formata artisticamente tra Madrid e Parigi, dove si trasferì a causa della guerra civile. Tornata in patria nei primi anni quaranta ha fatto parte della cosiddetta Scuola di Madrid diventando un punto di riferimento per molti artisti. Allieva di Amédée Ozenfant, Daniel Vazquez Diaz e Benjamin Palencia, particolarmente legata ai principali artisti baschi come Gaspar Montes Iturrioz e Aurelio Arteta, ha rappresentato la Spagna tre volte alla Biennale di Venezia (1940, 1950, 1956). La sua produzione pittorica – principalmente incentrata su ritratti, paesaggi e nature morte – è considerata da critici e storici tra le più significative del Novecento spagnolo. Una esplosione di colori! Così vengono descritti i lavori della Gal, finalmente in mostra anche a Roma, in prima nazionale. Attraverso dipinti di diversa dimensione appartenenti a collezioni speciali e altri di proprietà della Fondazione Menchu Gal verrà raccontata la carriera pittorica di una delle più rilevanti artiste spagnole del XX secolo. Dalla sua prima fase espressionista ai dipinti del cosiddetto periodo buio (etapa negra), in cui i movimenti di astrazione e il cubismo sono appositamente rappresentati. Mettendo in risalto gli aspetti chiave della sua proficua produzione artistica, in particolare i paesaggi e le opere astratte che si esulano dalla rappresentazione oggettiva della vita reale. Per info: www.roma.cervantes.es.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like