minervini

Minervini Assenteista! Gaffe dei grillini Poi arrivano le scuse degli attivisti

on apr 8, 14 • by • with Commenti disabilitati su Minervini Assenteista! Gaffe dei grillini Poi arrivano le scuse degli attivisti

BARI – «Il Movimento 5 stelle si scusi pubblicamente con l’assessore regionale Guglielmo Minervini per l’ingiusta accusa di assenteismo che gli hanno rivolto». Il Partito Democratico pugliese, per voce del segretario Michele Emiliano, invita il M5S a riconoscere l’errore commesso nei...
Pin It

Home » News, Testata » Minervini Assenteista! Gaffe dei grillini Poi arrivano le scuse degli attivisti

BARI – «Il Movimento 5 stelle si scusi pubblicamente con l’assessore regionale Guglielmo Minervini per l’ingiusta accusa di assenteismo che gli hanno rivolto». Il Partito Democratico pugliese, per voce del segretario Michele Emiliano, invita il M5S a riconoscere l’errore commesso nei confronti dell’assessore regionale del Pd, gravemente ammalato, accusato di essere sempre assente.

L’ATTACCO INGIUSTIFICATO – Le polemiche si sono scatenate in rete dopo che su Fb il Movimento 5 Stelle di Lecce ha accusato l’assessore regionale alle Politiche Giovanili, Trasparenza e Legalità, di assenteismo («Chi ha visto Minervini?»). L’assessore, 53 anni, di Molfetta come lui stesso ha raccontato pubblicamente, sta lottando tenacemente contro un cancro e si sottopone a sedute di chemio. «Manca una volta su cinque – scrive il Movimento 5 Stelle – e prende il cento per cento dello stipendio».

IL SEGRETARIO DEL PD – Pronta la risposta del segretario del Pd pugliese: «Si tratta di una persona – sottolinea Emiliano in un comunicato diffuso poco fa – che nonostante la grave malattia e le complesse cure che purtroppo richiede, ha continuato la propria attività lavorativa senza risparmiarsi. Il Pd pugliese dunque abbraccia Guglielmo sostenendolo in questo momento di imbarbarimento della lotta politica».

IL POST DI MINERVINI – Minervini si è limitato a pubblicare un post sul suo profilo Facebook: «Silenzio. Oggi solo silenzio. E un pensiero. È molto più volgare l’insensibilità che il linguaggio. Questo degrada la politica molto più di quanto possa offendere una persona. Grazie per l’affetto e la stima». Poi una preghiera: «Per piacere non replicate con l’insulto. È questa la trappola: stimolare il basso ventre. Invece, lo stile è la forma dei migliori pensieri». Minervini la scorsa estate fu intervistato da Maurizio Guagnetti per Radiobici

I MESSAGGI DI VENDOLA E INTRONA – «Guglielmo Minervini è un lavoratore instancabile, appassionato, generoso. L’ho visto lavorare anche nei giorni del dolore e della malattia. L’ho visto trasformare una stanza d’ospedale in una succursale della Regione. Non c’è professionista della diffamazione o burocrate del fango che possa sporcare una persona così bella, così pulita». Così il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, dopo aver appreso la notizia delle accuse rivolte dal Movimento Cinque Stelle di Lecce che ha definito Minervini «assenteista». «Brutto paese è quello nel quale un cittadino per bene, che si pone al servizio della comunità e lo fa con passione, dedizione e trasparenza, viene dato con cattiveria e sarcasmo per “scomparso”, soltanto perché mossi da una violenza che ha solo la forza di distruggere la verità». Lo sottolinea in una nota il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna.

fonte: corrieredelmezzogiorno.it

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like