u

The Originals 1×16 – “Farewell to Storyville”

on mar 13, 14 • by • with Commenti disabilitati su The Originals 1×16 – “Farewell to Storyville”

Sta tranquilla adesso, è solo una tempesta. Non aver paura, non lascerò che ti accada qualcosa di brutto.  – K. Mikaelson   Il commento (s)oggettivo. Ho voglia di un’altra puntata di The Originals? No. Sono curiosa di sapere cosa accadrà dopo? No. Ho le stesse idee positive in merito a questo spin-off...
Pin It

Home » Sul Serial, Testata » The Originals 1×16 – “Farewell to Storyville”

Cattura

Sta tranquilla adesso, è solo una tempesta. Non aver paura, non lascerò che ti accada qualcosa di brutto. 

– K. Mikaelson

 

Il commento (s)oggettivo.
Ho voglia di un’altra puntata di The Originals? No. Sono curiosa di sapere cosa accadrà dopo? No. Ho le stesse idee positive in merito a questo spin-off che avevo durante il primo arco di episodi? No. E adesso? Eccola, l’unica domanda che mi sono fatta dopo quest’episodio che, a tutti, è risultato coinvolgente e strappalacrime. Nemmeno gli occhi lucidi mi sono diventati, lo giuro… anzi, mi sono cadute le braccia per le scelte davvero pessime che gli sceneggiatori sono stati in grado di fare in soli 40 minuti. Possono 40 minuti cambiare le sorti di una serie tv nel bene e nel male? Sì. E con i 40 minuti di Farewell to Storyville (che, ammettiamolo, fa molto “Storybrooke”), la CW ha superato ogni aspettativa negativa, riuscendo a fare peggio di tutto il male che potevamo aspettarci… portandoci via Rebekah. Ripeto: CRAZY AUNTIE BEX se n’è andata. Ora, se la scelta non è permanente, tutta al puntata risulta davvero stupida. Ma, se la scelta dovesse essere permanente… tutta la puntata e tutto quello che verrà sarebbero un vero disastro. The Originals senza Rebekah è come Bonnie senza la magia: incompleto… e probabilmente inutile.

 

Il passato.
I picchi più alti dell’episodio sono stati toccati grazie all’interpretazione sempre magistrale di Joseph Morgan. Dico sul serio, se TO non dovesse risollevarsi dalle proprie ceneri, spero che venga scritturato in qualche blockbuster che lo faccia diventare tanto famoso da poter fare poi tutti i film fighi e di nicchia che potrebbe fare. La sua recitazione è la più coinvolgente e non merita di essere banalizzata con delle storyline che non sanno dove vogliono andare a parare. Momenti tenerissimi, comunque, sono stati quelli di baby Nik che protegge baby Bex dalla tempesta, così come signorina Bex che protegge signorino Nik dai soprusi paterni – Mikael, a proposito, sei simpatico come le spiagge di sassolini. Eppure, tutto questo “always and forever” non è bastato a far superare a Klaus un tradimento così forte come quello di sua sorella che, per amore, l’ha venduto per meno di 30 denari.

 

Il presente.
Di Cami e Davina c’è poco da dire. Di Genevieve, per cortesia, non fatemi nemmeno iniziare a parlare. Anzi, torniamo al cimitero, dove la faida più lunga e insensata della storia dei telefilm sta avendo luogo. Il paletto di quercia bianca funge da pallina da ping pong finendo prima nelle mani di un Originale, poi in quelle di un altro… ma, alla fine, tutto è bene quel che finisce bene. L’Oscar va a Joseph Morgan, il Nobel per la pace va a Klaus Mikaelson… e Rebekah è libera.
Ah, Marcel è esiliato ma non se ne va, Elijah prova i brividi del comando e… boh, che trama avvincente, eh?

Pace e popcorn a tutti <3

Beh, se non potrò farlo io, assicurati di raccontare alla tua bambina qualche storia sulla sua pazza zia Bex. E falle sapere che, nonostante la mia assenza, le voglio davvero un mondo di bene. 

– R. Mikaelson

***

Un ringraziamento speciale alle admin delle seguenti Pagine Facebook, …♥ Le migliori frasi di The Vampire Diaries ♥ …, The vampire diaries. Fatto √ , {Ian Somerhalder Irresistibile Damon.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like