tumblr_mvzcx9LfbY1s8t26no1_500

The Vampire Diaries 5×06 – “Handle with Care”.

on nov 9, 13 • by • with Commenti disabilitati su The Vampire Diaries 5×06 – “Handle with Care”.

(Il mercoledì preferisco The Originals e il venerdì esplodo di un rinnovato amore per The Vampire Diaries. Ditemi voi se questo non è un disturbo bipolare. Abituata alla trashissima coppia Pretty Little Liars-Ravenswood, non credevo che telefilm/spin-off fosse un binomio possibile, quando i due lavori procedono di...
Pin It

Home » Sul Serial, Testata » The Vampire Diaries 5×06 – “Handle with Care”.

(Il mercoledì preferisco The Originals e il venerdì esplodo di un rinnovato amore per The Vampire Diaries. Ditemi voi se questo non è un disturbo bipolare. Abituata alla trashissima coppia Pretty Little Liars-Ravenswood, non credevo che telefilm/spin-off fosse un binomio possibile, quando i due lavori procedono di pari passo. Eppure, Stelenate a parte e nonostante Tyler sia stato trasferito a New Orleans, il team di zia Julie sta lavorando davvero bene, offrendoci due show diversi tra loro ma entrambi carichi di fascino e di mistero. Date una padella in testa a Tessa e tutto sarà ancora più bello, ve ne prego.)

***

– Il grande assente.
Vi prego di non scambiarmi per una Team Matt in borghese, ma la sua assenza sembra davvero essere l’unica nota negativa di questi ultimi due episodi.
(Non credevo di arrivare a scrivere una cosa del genere. Holy shit. Preparatevi all’apocalisse e perdonatemi, se potete)
Detto francamente, infatti, non possono regalargli una storyline – piovuta dal cielo, tra l’altro – senza poi dare un senso a quello che gli sta capitando per ben 80 (e più) minuti di telefilm. C’è qualcosa che non va: o lo uccidete, o lo mandate a New Orleans (tanto è una moda, mi sa), o ci rendete partecipi delle sue (dis)grazie.

– Questo Delena non s’ha da fare – pt. V
Pensavate davvero che, dopo le puntate asservimento-centriche della quarta stagione, avremmo avuto altri episodi anche solo vagamente e apparentemente Delena? Speranze disintegrate, fratelli e sorelle. Ogni volta che provo a parlare telepaticamente con Julie SonoStelenaEMeNeVanto Plec e le chiedo “allora, questo Delena?”, lei mi risponde “anche no!” e sogghigna. Se siete sulla mia stessa ship, probabilmente vi sarete già accorti del fatto che stiamo rasentando l’annegamento già da un pezzo. Silas che fa da cockblocker, Tessa che ricorda a Elena la sua gelosia nei confronti di Stefan e le parole “destino” e “doppleganger” infilate in ogni discorso sono ormai un chiaro presagio.
Ma promettetemi che resisteremo. Resisteremo fino alla fine, e affonderemo se necessario… ma lo faremo con orgoglio. #DelenaPride #FuckYourselfJulie

– TessaZafferano e MasterStefan – “Come cucinare un’anatra più intelligente di Elena, con un buon sughetto”.
Tra un periodo da rippah, un soggiorno in una bara con vista sul lago e un’amnesia da cervello fritto, Stefan Salvatore aveva partecipato a dei provini per uno show televisivo. Non l’aveva detto a nessuno per scaramanzia, poverino. E, aiutato da TessaZafferano – esperta appunto in fritture (di cervello) – è riuscito a entrare tra le file degli aspiranti cuochi di MasterChef! Bravissimo Stefan, Bastianich sarà fiero di te… e lo saremo anche noi, basta che la prossima volta, invece di accoltellarla semplicemente, prendi Tessa, la fai a fettine e la rosoli. Grazie!

– Riassumendo la complicatissima trama.
Silas vuole morire ma gli sceneggiatori non possono accontentarlo perché è troppo divertente per eliminarlo dallo show così presto, buttando il peso della storyline sui viaggiatori o su Augustine (vedi punto successivo). Il suo obiettivo è quello di distruggere la cosa alla quale il purgatorio sovrannaturale è ancorato, morire e tornare dalla sua Elena Originale, aka Amara. Ma ecco i bastoni tra le ruote: l’ancora non è una cosa, ma è proprio Amara, l’ennesimo motivo per amare la Dobrev e darle uno stipendio più elevato. Vi sarete di certo chiesti come fa a interpretare personaggi diversi facendoli davvero sembrare diversi, ma il trucco c’è, guardate qui.

Esistono ben 16 doppleganger di Nina Dobrev, quindi non abbiamo ancora visto niente! Anyway, Silas ha bevuto la cura da Katherine, diventando a sua volta la cura. Amara ha bevuto la cura da uno sconvolto Silas, diventando a sua volta la cura… nonché ostaggio nel bagagliaio di Damon.

Il depresso della situazione è, ovviamente, Mr. Spalle e Pettorali Della Madonna, aka Jeremy Gilbert, che a quanto pare passa tutta la sua vita in una palestra (e tutte noi vorremmo solo sapere DOVE quella palestra si trovi). Il suo cuore è infranto perché Bonnie non è riuscita a tornare in vita. Ma c’è di più: i viaggiatori non vogliono Silas morto – non ancora – e non s’è capito se e come questo purgatorio possa essere distrutto senza nuocere alle anime che vi sono dentro. Nonna di Bonnie compresa.

– Nel frattempo, al college…
… si viene a creare l’alleanza più assurda della storia, quella tra Caroline e Katerina Petrova la quale, pur di un pasto gratis e un posto in cui dormire, è disposta a fingersi Elena per scoprire quello che c’è da scoprire. E, in effetti, si viene a sapere che il sexy dottor Maxfield fa parte di una società segreta, nella quale è presente un certo Augustine, il vampiro che ha ucciso Megan. E se fosse proprio il padre di Elena? Non credo proprio che abbiano richiamato l’attore solo per farsi fotografare con Megan. Think about it. Sarebbe un interessantissimo plot twist.
Anyway, la scena più deliziosa è stata quella con Aaron. E ho capito che io non voglio Elena e Aaron assieme, ci voglio la Dobrev; quindi, vada per Katherine, umana, divertente, maliziosa… e, si spera, capace di uscire dal circolo vizioso degli amori preconfezionati alla Silas/Amara.

***

(Puntata bella e divertente, piena di pathos – povero Damon, sempre costretto a fare le scelte più difficili – e di piccole sorprese, prima tra tutte l’improvviso “invecchiamento” di Katerina Petrova. Cosa le sta succedendo? Pregate che Wes la salvi, perché The Vampire Diaries senza la migliore umana in circolazione non sarebbe più lo stesso. Il picco più alto, però, si è raggiunto col breve road trip di Jer, Damon e Silas: il suo senso dell’umorismo è spettacolare e, ammettetelo, la triste battuta sul sindaco vi ha fatti sbellicare almeno quanto me.
Pace e popcorn a tutti, brothas and sistahs!)

*

– Se non ne avete abbastanza di me, here I am.

Un ringraziamento speciale alle admin delle seguenti Pagine Facebook The vampire diaries. Fatto √, …♥ Le migliori frasi di The Vampire Diaries ♥ …., {Ian Somerhalder Irresistibile Damon.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like