tumblr_mw0l9lvp1R1s1ltsso1_500

The Vampire Diaries 5×07 – “Death and the Maiden”.

on nov 16, 13 • by • with Commenti disabilitati su The Vampire Diaries 5×07 – “Death and the Maiden”.

(Come sospettavo, questa settimana ha vinto The Originals. Ha vinto perché a Mystic Falls non c’è più nessuno con l’accento british, ha vinto perché oltre al sangue si vedono i cuori, ha vinto nonostante Tyler Lockwood… e questo dovrebbe davvero farci riflettere. Riflettiamo insieme, fratelli e...
Pin It

Home » Generale, Sul Serial, Testata » The Vampire Diaries 5×07 – “Death and the Maiden”.

(Come sospettavo, questa settimana ha vinto The Originals. Ha vinto perché a Mystic Falls non c’è più nessuno con l’accento british, ha vinto perché oltre al sangue si vedono i cuori, ha vinto nonostante Tyler Lockwood… e questo dovrebbe davvero farci riflettere. Riflettiamo insieme, fratelli e sorelle, proprio come il reverendo – nonché padre di April – avrebbe voluto. Ricordate April? Ecco, nemmeno io fino a due minuti fa: oggi, però, voglio portarvi nel tunnel dei ricordi, pronosticando la corsa di un altro personaggio verso il dimenticatoio. Ad ogni modo, il potere del trio coincide col mio, Romea e Giulietta sono finiti a tarallucci e vino e they try to make Stefan go to rehab, but he said no, no, no.)

***

– Il grande assente 2.0.
Dicono che la strada per l’inferno sia pavimentata con le buone intenzioni, ma quella per il dimenticatoio ha certamente il nome e le sembianze di Matt Donovan. Tre episodi fa – o di più? Ormai lo sto dimenticando anch’io – il biondo barista ricevette addirittura una storyline che, all’apparenza, pareva una di quelle “portanti”, ovvero risolutive ed essenziali ai fini della trama. Ma cosa è successo, nel frattempo? Ha fatto anche lui un biglietto per New Orleans (al fine di associarsi all’altra bionda barista di cui si sono perse le tracce) , è morto e nessuno se n’è accorto… o zia Julie l’ha completamente e semplicemente dimenticato? Sarebbe la cosa più esilarante del mondo, ammettetelo.

– Questo Delena non s’ha da fare – pt. VI
Come se l’amore cosmico tra Silas e Amara non bastasse a ricordarci che noi Delena siamo un popolo senza speranze di successo, ogni episodio di The Vampire Diaries sembra auto-impegnarsi a promuovere una sfacciata propaganda Stelena, mettendoci una buona dose di “releghiamo Damon al ruolo di non-abbastanza” addirittura a inizio puntata: in gita turistica su un autobus (dopo l’esilarante scena degli organi rossi fritti alla fermata del suddetto bus), allo stregone millenario viene in mente – come se nessuno se lo aspettasse – che non vuole più salvare Bonnie dalla sua condizione di fantasmino (e noi tutti sappiamo che il fantasmino è il calzino più inutile del mondo). Vi state domandando il perché? Beh, se lo show lo scrive Julie Plec, la risposta a ogni domanda è sempre e solo: “STELENA”. Vestitosi anche lui con una delle t-shirt in saldo del team più quotato della storia dei tempi, Silas comunica a Damon che sabotare la sua love story (di cui si è goduto sì e no cinque minuti della 5×01) è il suo nuovo passatempo. E noi Delena, posso garantirvelo, non avevamo dubbi.
(La devo smettere con le ship, mi logorano la salute: guarderò Dracula fregandomene altamente se Mina finirà con l’inglesissimo Harker o cederà alle fascinose lusinghe del conte.)

– Deus ex machina. 
Se siete tra gli sfortunati studenti che hanno conosciuto/stanno conoscendo la letteratura latina, sapete benissimo di cosa sto parlando e, a quanto pare, gli sceneggiatori di questo episodio lo sanno fin troppo. Per i profani, si tratta semplicemente di una tecnica spesso usata nel teatro antico, che consisteva nell’improvvisa entrata in scena di una soluzione al problema apparentemente irrisolvibile. Una soluzione che, tra l’altro, poteva benissimamente non stare né in cielo, né in terra. Questo mi fa pensare molto a Pretty Little Liars. Capisco che TVD non sia un mystery  in senso stretto ma, personalmente, sono del parere che gli spettatori più attenti devono sempre essere in grado di prevedere i risvolti della trama, almeno a grandi linee… e non approvo neanche un po’ le cose buttate lì a caso (per non dire altro).
Dunque, quante divinità sono scese a Mystic Falls per sciogliere l’intrecciato destino di Bonnie SeNonFossiAmicaDiElenaNessunoMiCalcolerebbe Bennett?Due, addirittura due in un solo episodio. La prima è la peculiarità di Amara di esistere “in entrambi i lati”. Della serie “che bello, l’Ancora è mezza morta e mezza viva, sembra divertente. Anche il bicchiere è mezzo pieno e mezzo vuoto, dipende da come lo vedi. Trasformiamo Bonnie nell’Ancora, così mio fratello Jeremy potrà fare di nuovo sesso e la smetterà di pomparsi i muscoli sminuendo entrambi i miei fidanzati”.
La seconda è tutta la situazione Tessa/incantesim/doppleganger/tripleganger. Abbiamo passato intere stagioni ad aspettare chela luna fosse piena, che la moonstone fosse al posto giusto, che qualcuno trovasse gli hot-spot magici, che la nonna di Bonnie accendesse il router wi-fi nell’aldilà e ora… due minuti e già Tessa è tutta tipo “sì, vi aiuto! Aspettate, cosa mi può servire? Colla vinilica ce l’ho sempre con me, le forbici dalla punta arrotondata pure… la carta di giornale, il libro delle ombre e… ah, sì: tutte le Nina Dobrev che riuscite a far entrare in una scena sola!”.

– Il terzo giorno è resuscitata secondo il Grimorio.
Giubilio in tutto il regno, fratelli e sorelle: Bonnie è risorta e non siede più alla destra di sua nonna. Jeremy Gilbert non è più (per ora) lo sfigato sexy che ha fatto fuori tre fidanzate su tre. Ma, nemmeno a dirlo, c’è il tranello. La Bennett, ora, è diventata il Caronte della situazione solo che, invece di andarsene in giro con un traghetto per anime guadagnando pochi spicci, si fa trapassare dalla gente defunta… addirittura gratis. Che brutto essere sempre reperibile e non avere un minimo di incentivo economico.

– Messaggi positivi (?)
Spenderei due paroline per la ricchezza di messaggi positivi da diffondere tra i giovani che gli sceneggiatori hanno disseminato in questo episodio di – si spera, transizione – verso qualcosa di ancora più grande.
1) Il tuo vero amore è morto tra le tue braccia ucciso dal suo doppleganger? Ucciditi.
2) Hai tenuto in vita il purgatorio sovrannaturale e hai separato per l’eternità la coppia più gettonata di sempre? Sei una pazza, ma sei un genio? Ucciditi – perdendo parecchio sangue, magari.
3) Hai fatto una promessa a Katerina Petrova che rischia la morte, se non l’aiuti? Non mantenerla e torna al punto 2.
4) Sei una strega appena tornata in vita e il tuo ragazzo vuole evidentemente sbatterti al muro per una notte di sesso sfrenato? Resta sola davanti al caminetto.

Il suicidio, le carognate, l’astinenza: ci siamo proprio impegnati questa settimana, non c’è che dire.

***

(Mentre Amara e Silas hanno il finale più triste e sommario di sempre, Katerina Petrova sta diventando vecchia. Pretendo che la salviate, perché è lei la protagonista, lei e nessun’altra col suo bel visino. LEI. Lei che da umana è comunque superiore agli altri, lei che pur di non far soffrire sua figlia per l’imminente morte rinuncia alla possibilità di giocare a “una mamma per amica”. Voglio che viva e che, alla faccia dell’universo, abbia un interesse amoroso che non includa Stefan Salvatore… a proposito del quale, qualcuno mi spieghi cos’è successo, perché io non ho capito: uccidere il proprio doppione porta davvero sfiga?)

La citazione di “Streghe” vale l’episodio. 
Pace e popcorn a tutti, brothahs and sistahs!

*

– Se non ne avete abbastanza di me, here I am.

Un ringraziamento speciale alle admin delle seguenti Pagine Facebook The vampire diaries. Fatto √, …♥ Le migliori frasi di The Vampire Diaries ♥ …., {Ian Somerhalder Irresistibile Damon.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like