vauro fo

Vauro scrive a Fo: “Molla Grillo”. Lui risponde così…

on dic 4, 13 • by • with Commenti disabilitati su Vauro scrive a Fo: “Molla Grillo”. Lui risponde così…

A Vauro proprio non va giù la forte vicinanza di Dario Fo a Grillo e al Movimento 5 Stelle. E ancora di più la riproposizione parodica di alcune parole d’ordine del Duce da parte del leader stellato. Dopo il Terzo Vaffa-Day dell’ex comico genovese il vignettista ha deciso di scrivere questa lettera al...
Pin It

Home » News, Testata » Vauro scrive a Fo: “Molla Grillo”. Lui risponde così…

vauro foA Vauro proprio non va giù la forte vicinanza di Dario Fo a Grillo e al Movimento 5 Stelle. E ancora di più la riproposizione parodica di alcune parole d’ordine del Duce da parte del leader stellato. Dopo il Terzo Vaffa-Day dell’ex comico genovese il vignettista ha deciso di scrivere questa lettera al “compagno” di sempre:

“Dobbiamo vincere e vinceremo”. Che brutte parole. Sì, certo, c’era anche la parola “rivoluzione” che ti piace e piace anche a me. Però non è rivoluzione strillare che tutti sono morti, cadaveri. E se lo è non mi piace. Non mi piacciono i portatori di verità assolute ed indiscutibili, non mi piace chi non ha dubbi e non mi piacciono nemmeno le piazze quando non sanno che ripetere le parole del capo. Ecco sì, le parole del capo. Condivido rabbia e sdegno ma non posso condividere parole macabre e di macabra memoria.

Tu credo mi possa comprendere perché sai meglio di me quanto le parole siano anche contenuto. Allora scusami Dario per quello che ti chiedo. Ti chiedo di scendere da quel palco Compagno Dario. Scendi per favore.

Con l’affetto e la stima di sempre,
Vauro”

Quella che segue pare essere la risposta del Premio Nobel. Ma Vauro ha qualche dubbio: “Sulla rete sta girando una presunta risposta di alla mia lettera. Dico presunta perchè, vista la prosa retorica ed assai banale , sono certo che non puo’ essere uscita dalla sua penna”. Ecco il testo: 

“Caro Vauro,

Le parole più brutte le ho sentite pronunciare da chi si spaccia per uomo di sinistra, gente come Renzi, D’Alema, Bersani ecc… le piazze, gli “spacciatori” di sinistra non le riempono più nemmeno pagando, figuriamoci in una giornata di tramontana gelida a Genova. Caro Vauro, apri gli occhi e respira a pieni polmoni, stiamo già vincendo e i giornali e i media lo dimostrano con le loro campagne demigratorie quotidiane… per quello che riguarda invece la Rivoluzione, è già iniziata ma forse per accorgersene dovresti svegliarti e guardare OLTRE! Ti chiedo di scendere da quel carro, sta affondando nel fango dell’ipocrisia, la falce e il martello sono lontani ricordi, la bandiera non è più nemmeno rossa e mai più trionferà. Scendi per favore.”

 

 

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like